• car service roma

Cos'è un Impianto GPL?

Scopriamo insieme a cosa ci si riferisce quando si parla di Impianti GPL

 

COS’È IL CARBURANTE GPL?
La denominazione GPL deriva dall’acronimo di Gas di Petrolio Liquefatti. A livello internazionale si usa la sigla LPG. È un prodotto di raffinazione del greggio, ed anche un Gas Naturale, proveniente dai giacimenti petroliferi.
Il GPL è un idrocarburo con composizione piuttosto complessa, ma principalmente costituito da propano e butano.

 

QUALI SONO LE CARATTERISTICHE PECULIARI DELL’ALIMENTAZIONE DEI VEICOLI A GPL?
Impiegato in auto-trazione il GPL conferisce alle auto ottime prestazioni in termini di potenza, elasticità e buon funzionamento del motore. Previene un prematuro logoramento del motore, allunga la durata delle candele, delle valvole e dei pistoni e mantiene inalterate più a lungo le proprietà dell'olio motore.
Per le vetture a benzina e a gasolio è diffusamente riconosciuto che i due principali elementi inquinanti sono gli ossidi di carbonio, gli ossidi di azoto ed il particolato (particelle microscopiche contenenti un mix di elementi chimici – solo per i motori diesel), che rappresentano ancora un grosso problema da risolvere.
Il GPL ha emissioni di ossidi di carbonio ed azoto molto inferiori rispetto ai motori benzina e nel caso di ossidi di azoto e particolato inquina circa il 90% meno rispetto a qualsiasi vettura diesel.

 

QUANTI VEICOLI ALIMENTATI A GPL CIRCOLANO IN ITALIA?
Le recenti stime di settore indicano in circa 1.500.000 i veicoli alimentati a GPL.
Nel 2007 sono stati installati in Italia, in After Market, circa 160.000 impianti d’alimentazione a GPL.

 

COME VIENE RIFORNITO IL VEICOLO ALIMENTATO A GPL E QUANTO TEMPO SI IMPIEGA?
Il rifornimento di un autoveicolo a GPL si effettua agganciando l'apposita pistola al bocchettone di carica dell'automezzo (posizionato a seconda dei casi sul paraurti posteriore o nello sportellino di rifornimento benzina), diverso a seconda dei paesi.
E’ bene, prima di mettersi in viaggio in un paese straniero, controllare se il bocchettone di carica in uso è adeguato: altrimenti sarà necessario dotarsi della prolunga di carica idonea.

 

QUALE AUTONOMIA HA LA VETTURA TRASFORMATA CON IMPIANTO A GPL?
Il calcolo va eseguito caso per caso partendo dalla dimensione del serbatoio (la sua capacità in litri è stampigliata sullo stesso). Per motivi di sicurezza le normative prevedono il riempimento all’80% della capacità del serbatoio.
A titolo di esempio in un serbatoio da 60 litri è possibile stoccare 48 litri effettivi di GPL. Se si ipotizza per esempio di percorrere mediamente 10 km con un litro di GPL (equivalente alla percorrenza di circa 12 km/l a benzina), l'autonomia sarà intorno ai 480 km.

 

PERCHÉ PUÒ ACCADERE CHE L'AUTONOMIA DI UN AUTOMEZZO POSSA VARIARE DA UN PIENO ALL'ALTRO?
Differenti condizioni di guida ed in taluni casi la differente composizione chimica del GPL possono influenzare molto i consumi. E' importante quindi paragonare i consumi a parità di utilizzo.

 

E’ VERO CHE L’IMPIANTO GPL DANNEGGIA IL MOTORE?
L’impianto GPL non danneggia assolutamente il corretto funzionamento del motore, anzi ne allunga il periodo di vita.

 

SI PUO’ TRASFORMARE A GPL IL VEICOLO….. TURBO…. CATALITICO… 3 o 8 CILINDRI?
La Car Service s.a.s. dispone di sistemi di alimentazione a GPL compatibili ed omologati con quasi tutte le tipologie di motorizzazioni che equipaggiano le vetture presentati sul mercato. Si possono di conseguenza trasformare a GPL, senza alcuna complicazione di natura tecnica, quasi tutte le auto alimentate originariamente a benzina siano queste a carburatore, ad iniezione non catalizzata ed ad iniezione catalizzata, anche sovralimentate.
Si consiglia comunque di recarsi presso in officina, dove il nostro tecnico verificherà nel dettaglio la tipologia di motore e fornirà informazioni specifiche.

 

E’ CONSENTITO INSTALLARE L’IMPIANTO A GPL SU UNA STATION WAGON O SU UN MONOVOLUME?
Sì, è previsto dalla circolare 58 del 30 aprile 1996.

 

QUAL’E’ LA PERDITA DI POTENZA DI UN MOTORE TRASFORMATO A GPL?
Nel caso degli impianti più moderni (iniezione di gas multipoint sequenziale fasato BRC SEQUENT) la differenza di prestazioni nell'uso pratico dell'autoveicolo è inavvertibile alla guida (dell’ordine del 2-3% di perdita potenza), mentre diviene più sensibile nel caso degli impianti meno evoluti (impianti tradizionali a miscelazione).

 

COME VARIANO I CONSUMI UTILIZZANDO IL GPL?
E' nella natura del GPL avere una energia specifica minore della benzina; l'aumento di consumo si attesta sul 20%.

 

NONOSTANTE I POSITIVI ASPETTI ECONOMICI ED ECOLOGICI DEL GPL, DIMINUISCE LO SPAZIO NEL BAGAGLIAIO?
E’ bene sottolineare che sull’autovettura è possibile installare due tipologie di serbatoio GPL: il serbatoio toroidale ed il serbatoio cilindrico. Nel primo caso è norma installare il serbatoio nel vano ruota di scorta (interno od esterno al veicolo) salvaguardando del tutto il bagagliaio della vettura.Il serbatoio cilindrico viene invece generalmente posizionato nel baule della vettura e quindi andrà parzialmente a limitare la capacità di carico della vettura a seconda delle dimensioni.

 

GLI IMPIANTI A GPL NECESSITANO DI UNA PARTICOLARE MANUTENZIONE?
Non c’è bisogno di una particolare manutenzione, si consiglia di attenersi a quella prevista nel libretto di uso e manutenzione del sistema.


ASPETTI ECONOMICI

QUAL È INDICATIVAMENTE IL PREZZO DEL GPL?
Il GPL che viene erogato nei punti di rifornimento è misurato in litri.
Un litro di GPL (rilevazioni a Sett. 07) costa mediamente 0,700 Euro.
Per contro un litro di benzina verde costa mediamente 1,430 Euro.

Come è fatto un Impianto Gpl?

Qui di seguito, possiamo vedere i vari elementi di cui è composto un Impianto GPL:

Riduttore: trasforma il gas dallo stato liquido allo stato gassoso,

ne riduce e ne regola la pressione.

Commutatore: permette la commutazione da gas a benzina ed indica il livello di gas nel serbatoio.

Serbatoio: contiene il GPL nella fase liquida e gassosa.

Filtro: filtra il gas, è dotato di sensore per la misura della temperatura, pressione del gas e carico motore.

Centralina Gas: riceve i segnali dai vari sensori, calcola e garantisce i parametri per il funzionamento a gas.

Multivalvola: permette il passaggio del gas in entrata ed in uscita dal serbatoio, misura il livello del gas ed è munita di varie valvole di sicurezza.

Iniettore Gas: inietta in sequenza la corretta quantità di gas in ciascun cilindro.

Presa di carica: valvola di non ritorno tramite cui viene riempito il serbatoio.

Impianto gpl Lovato

Prenotalo subito!

car service roma

Il nuovo sistema EASY FAST DIRECT INJECTION è stato sviluppato per trasformare a gas le auto alimentate ad iniezione diretta di benzina. La salvaguardia e l’emulazione degli iniettori benzina sono la parte più importante dell’applicazione e sono state sviluppate con un consistente lavoro in laboratorio e su strada per garantire il massimo piacere di guida.

impianti gpl

Romano Autogas e Metano

 

Impianto Gpl 4 Cilindri Sequenziale tuo da € 555,00

Impianto Gpl Sequenziale per vetture 3-4 Cilindri con Serbatoio Tradizionale della Romano Autogas, comprensivo di Incentivo e collaudo MCTC con 3 Anni di Garanzia su tutto il territorio nazionale, con Possibiltà di Finanziamento.

 

impianti gpl

Impianto Autogas Italia

 

Impianto completo di collaudo, a partire da € 555,00

 

CAR SERVICE | 26, Via Patini - 00155 Roma (RM) - Italia | P.I. 11609791006 | Tel. +39 06 22755138 | nigro_62@yahoo.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy